Cattolica

In Italia sono presenti le più belle chiese al mondo. Antiche, medievali, barocche o moderne: tutte ospitano un patrimonio artistico e culturale senza eguali. Sposarsi in una chiesa italiana significa celebrare un rito religioso, generalmente cattolico. L’officiante dell’unione è il parroco della chiesa stessa o, in alcuni casi, un sacerdote scelto dagli sposi. Il matrimonio cattolico può avere anche valenza legale e, in questo caso, prende il nome di matrimonio concordatario.

Se decidete di conferire anche valore legale al rito, sei mesi prima della data scelta per le nozze dovete recarvi presso l’ufficio del Comune di residenza per le pubblicazioni. Scegliete anche due testimoni ciascuno, maggiorenni, che al termine della celebrazione firmino i documenti. Entro due mesi dal grande giorno, portate tutta la documentazione alla Curia della vostra diocesi, così da provvedere alla registrazione. Infine - per prepararvi a ricevere il sacramento - dovete seguire un corso prematrimoniale presso la vostra parrocchia.

La cerimonia religiosa può essere officiata in lingua italiana oppure, con l’aiuto di un interprete, in altre lingue. Il rito liturgico tradizionale può essere reso ancora più solenne dalla musica di un organo e di violini. Un allestimento floreale curato nei minimi particolari dà un tocco di classe alla cerimonia e rende “personali” le architetture e gli allestimenti della chiesa.

Scoprite cosa possiamo creare per voi

Insieme saremo in grado di organizzare il vostro matrimonio su misura, contattateci!

Contatti

Alcuni dei nostri matrimoni